La terapia

La terapia riflessologica  permette di trattare, in modo molto più preciso di quello che si pensi, ogni parte e ogni organo del corpo: le reazioni che si ottengono in molti casi sorprendono e lasciano di stucco anche i più scettici.

 

La riflessologia può essere utilizzata per esempio per:

 

Questi sono solo alcuni degli esempi degli ambiti in cui la riflessologia plantare può essere utile, ma può aiutare in moltissime altre patologie, in particolare se croniche.

Infatti aiuta a restituire la funzionalità organica a tutto l’organismo favorendo quel naturale processo di guarigione insito nel nostro corpo, rendendolo più veloce e reattivo grazie a un migliore equilibrio e una migliore capacità di risposta del sistema immunitario.

 

I benefici della riflessologia:

  • Stimola le funzioni vitali dell’organismo attraverso le 7200 terminazioni nervose che arrivano al piede

  • E’ un massaggio molto piacevole che porta la persona a rilassarsi completamente abbassando notevolmente il livello di stress

  • Riequilibra energicamente e funzionalmente il corpo, base del benessere e della prevenzione

  • Migliora il sistema circolatorio e linfatico

  • Aumenta le difese immunitarie

  • Stimola il sistema nervoso

  • Aiuta ad eliminare problemi di ristagno vascolare (circolazione venosa) e inestetismi (come la cellulite); il piede infatti viene chiamato anche “secondo cuore”, in quanto aiuta a rimandare al cuore il sangue venoso attraverso la pompa plantare

  • Supporta in modo magnifico la cura di moltissimi disturbi, oltre a trovare applicazione nel campo della prevenzione

  • Può essere affiancata ad una terapia già in atto come trattamento complementare

  • Non è in alcun modo invasiva o dolorosa

  • Non prevede l’assunzione di alcun tipo di farmaco

  • Non provoca alcun tipo di effetto collaterale

 

La terapia prevede almeno un primo ciclo di 10 sedute con frequenza bisettimanale, specialmente all’inizio.

Non avendo controindicazioni, i trattamenti possono essere ripetuti anche per lunghi periodi con cadenze meno frequenti (es. una volta al mese). E' consigliato comunque ripetere la terapia completa almeno due volte l'anno in prossimità del cambio stagione (settembre/ottobre - marzo/aprile). In questi periodi, infatti, l'organismo è più soggetto a scompensi energetici.

La risposta al trattamento di riflessologia plantare, è molto soggettiva, quindi la durata della terapia è altrettanto variabile.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now